Rinofiller: cos’è la tecnica estetica di rimodellazione non chirurgica

@Fanbody - 21/02/2018

Rinofiller rimodellazione naso Quando l’intervento di rinoplastica sembra troppo ambizioso, giunge in nostro soccorso l’intervento di rimodellazione non chirurgica che i medici chiamano rinofiller. Il rinofiller è una tecnica che non richiede un’operazione e modifica, migliora e ridefinisce la forma del naso che non convince e mette a disagio quando ci si trova in pubblico. Che si tratti di naso adunco, con gobbe, storto o sproporzionato, il rinofiller giunge in nostro soccorso sotto forma di intervento non invasivo temporaneo che ci aiuta a sentirci bene con noi stesse.

Il rinofiller è un trattamento estetico che rimodella il naso senza dover ricorrere alla più impegnativa rinoplastica con la conseguente anestesia, il dolore e le incisioni. Il rinofiller, come dice la parola, modella il naso attraverso l’utilizzo di sostanze “filler” (dall’inglese, riempitive) che rimpolpano, migliorano e conferiscono una forma più armoniosa al nostro naso.

Quando scegliere il rinofiller?

Il rinofiller è una tecnica non chirurgica che corregge le imperfezioni del naso che riempie aree irregolari, solleva leggermente un naso dalla punta cadente o corregge la classica gobba attraverso l’inserimento della sostanza filler sopra e sotto la stessa. È anche indicato per la correzione delle imperfezioni a seguito di traumi, come ad esempio la frattura del setto nasale a seguito di una caduta o di una pallonata. Il rinofiller non interviene in nessun caso sulle vie respiratorie, e dunque non corregge eventuali problemi di respirazione che originano dalle narici. Per risolvere simili problematiche, bisogna infatti rivolgersi a un intervento più invasivo di rinoplastica.

Quando è sconsigliato il rinofiller?

Il rinofiller è una tecnica poco invasiva perfetta per correggere alcune delle principali imperfezioni del naso. Tuttavia, questo intervento è sconsigliato quando il naso è già molto grande di per sé, poiché a seguito dell’inserimento delle sostanze filler le sue dimensioni potrebbero incrementare ancora. Prima dell’operazione è sempre consigliabile consultarsi con il chirurgo per capire qual è l’intervento più adatto a trasformare il nostro naso in un piccolo capolavoro che ci farà sentire bene con noi stesse.

Il rinofiller si svolge in ambulatorio, senza anestesia ed è una tecnica solitamente quasi indolore. La procedura dura circa 30 minuti, non richiede cerotti, medicazioni o periodo post operatorio. I risultati sono visibili subito, senza bende o tamponi, e possono davvero sorprenderci. Il rinofiller è temporaneo: le sostanze riempitive, solitamente a base di acido ialuronico, si riassorbono naturalmente entro 12-18 mesi. Per un risultato duraturo, quindi, è sempre consigliabile una seduta all’anno per la riapplicazione del filler.

Rinofiller e rinoplastica insieme?

Una volta che la paziente si è sottoposta a rinofiller, dovrà attendere fino al completo assorbimento della sostanza prima di procedere con un eventuale intervento di rinoplastica che corregga in maniera più duratura l’inestetismo di cui soffre. Il lasso di tempo da attendere varia da persona a persona, ma solitamente è consigliabile attendere un anno e mezzo per scongiurare ogni possibile problematica o la realizzazione di un intervento che non corrisponde alle esigenze personali.